RESISTENZE A CARTUCCIA
RESISTENZE A CARTUCCIA

RESISTENZE A CARTUCCIA

Scegli la perfetta combinazione tra affidabilità, robustezza e minima manutenzione.


Progettiamo e produciamo resistenze a cartuccia di alta qualità e affidabilità. Dalla progettazione alla validazione in laboratorio, lavoriamo in sinergia con i nostri clienti per realizzare resistenze e assiemi in base alle loro specifiche esigenze.

Cartridge heating element on a white background
  • Temperatura di lavoro
    Max 850°C

  • Tensione di lavoro
    Max 600 V

  • Carico superficiale
    Max 35 W/cm2

  • Diametro minimo/massimo
    3 mm / 32 mm

  • Lunghezza minima/massima
    25 mm / 5000 mm

  • Settori di applicazione
    Medicale, scientifico, aeronautico, energia solare e nucleare, automotive, semiconduttori, lavorazione legno, pressofusione, sistemi di iniezione di materie plastiche

A seconda del tipo di applicazione, temperatura di lavoro e carico specifico, proponiamo diversi tipi di resistenze a cartuccia: con potenza uniformemente distribuita, differenziata o con più zone riscaldanti indipendenti.

La sezione classica è rotonda, ma per specifiche esigenze può essere realizzata una sezione quadrata (con dimensioni 4.5×4.5mm, 6x6mm, 8x8mm, 10x10mm)

Bassa, media e alta densità con filo resistivo di nichel-cromo.

PTC (positive temperature coefficient) con semiconduttore ceramico; queste cartucce hanno il vantaggio di essere autoregolanti, fattore molto importante in alcuni specifici ambienti di lavoro.

Le resistenze a cartuccia offrono la massima efficienza termodinamica, permettendo un riscaldamento uniforme dell’applicazione.

Le cartucce sono combinabili con sensore di temperatura integrato, tipicamente termocoppia J e K, PT100 e PT 1000.

Possono funzionare in aria o liquido, oppure a contatto diretto con il metallo, inseriti in un foro calibrato.

Gli elementi riscaldanti a cartuccia sono omologati CSA e UL.